SALDO E STRALCIO: SE C’E’ USURA E’ POSSIBILE RIDURRE IL DEBITO FINO AL 90%

1. COSA E’ IL SALDO E STRALCIO?

  • E’ una procedura finalizzata a ridurre drasticamente un debito attraverso un accordo transattivo che prevede il pagamento di una somma inferiore rispetto al debito reale(saldo) al creditore il quale sottoscrive la liberatoria rinunciando ad ogni pretesa (stralcio)
  • la banca preferisce avere subito una percentuale del debito anzichè intraprendere un’azione legale per il recupero del credito;
  • Ad.es. Ho un debito di 100.000 euro e offro a saldo e stralcio 30.000 euro

2. CHI PUO’ OTTENERE UN SALDO E STRALCIO?

  • privati o aziende che si trovano in difficoltà e non sono regolari nei pagamenti

 3. QUALI RAPPORTI POSSONO ESSERE STRALCIATI?

  • mutui
  • conti correnti affidati
  • leasing
  • finanziamenti
  • cessioni del quinto
  • carte revolving

4. QUANDO E’ POSSIBLE RICHIEDERLO/ I REQUISITI PER CHIEDERLO?

  • quando il debitore è in stato avanzato di insolvenza in genere, dopo 8/10 rate non pagate(in caso di finanziamenti e mutui)
  • dopo la decadenza dal beneficio del termine ex art 1186 cc
  • se il credito stato ceduto(è più semplice ottenere uno sconto maggiore)
  • dopo aver avuto la comunicazione di revoca dell’affidamento in conto corrente
  • dopo aver ricevuto la messa in mora da parte del legale dell’istituto di credito

 

5. QUALE PROCEDURA DEVO SEGUIRE PER OTTENERE UN SALDO E STRALCIO?

  • bisogna inviare un raccomandata con la quale si presenta l’offerta indicando i motivi per i quali dovrebbero accettare
  • allegare la documentazione comprovante la difficoltà economica
  • indicare la somma proposta e le tempistiche nelle quali avverrà i pagamento
  • Puoi scarica modulo presente 
  • E’ possibile, prima di concludere la trattiva, di formulare proposte migliorative a causa della mancata accettazione iniziale

6. VANTAGGI DEL SALDO E STRALCIO

  • Il vantaggio principale è quello di chiudere un debito con un risparmio considerevole ( mediamente tra il 40% e il 70%).

7. RISCHIO DEL SALDO E STRALCIO

  • Il rischio principale deriva dal mancato rispetto dell’accordo, che fa decadere il beneficio dello stralcio, riportando il debito all’importo originale e di conseguenza, fa riattivare le procedure di recupero, che, in questo caso possono diventare più aggressive, avendo concesso al creditore anche un documento (accordo di stralcio) in cui si attesta la reale esistenza del debito.

8. QUANTO POSSO OFFRIRE?

Non c’è un importo standard. Bisogna considerare una serie di fattori:

  • capienza patrimoniale
  • correttezza nella pattuizione degli interessi
  • età e situazione familiare
  • difficoltà economiche
  • difficoltà nel monetizzare con la procedura esecutive
  • è preferibile pagare in un’unica soluzione per ottenere il massimo risparmio. Ciò non esclude la possibilità di un pagamento dilazionato.

9. COSA SUCCEDE NELLE BANCHE DATI?

I tempi di conservazione dei dati nei sistemi di informazioni creditizie sono i seguenti: 

  • per richieste di finanziamento: 6 mesi, qualora l’istruttoria lo richieda, o 1 mese in caso di rifiuto della richiesta o rinuncia della stessa
  • morosità di 2 rate o di 2 mesi poi sanate: 12 mesi dalla regolarizzazione
  • ritardi sanati anche su transazione: 24 mesi dalla regolarizzazione
  • eventi negativi (ossia morosità, gravi inadempimenti, sofferenze) non sanati: 36 mesi dalla data di scadenza contrattuale del rapporto o dalla in cui è risultato necessario l’ultimo aggiornamento (in caso di successivi accordi o altri eventi rilevanti in relazione al rimborso)
  • rapporti che si sono svolti positivamente(senza ritardi o altri eventi negativi): 36 mesi in presenza di altri rapporti con eventi negativi non regolarizzati.
  • Nei restanti casi, nella prima fase di applicazione del codice di deontologia, il termine sarà di 36 mesi dalla data di cessazione del rapporto o di scadenza del contratto, ovvero dal primo aggiornamento effettuato nel mese successivo a tali date (nel secondo semestre del 2005, dopo la valutazione del Garante, tale termine rimarrà a 36 mesi o verrà ridotto a 24 mesi.

10. COSA POSSO FARE SE NON RIESCO A PAGARE E NON HO POSSIBILITA’ DI STRALCIARE MA VOGLIO PROTEGGERE I BENI DI MIA PROPRIETA’?

  • fai analizzare il contratto in quanto potrebbe esserci usura o altri vizi
  • contestare il credito tramite un azione di accertamento negativo
  • bloccare la banca anche per svariati anni
  • nelle more la banca potrebbe cedere il credito
  • chiusura a stralcio successivamente

11. QUALI SONO I DOCUMENTI NECESSARI PER LA PREANALISI:

a)Per conto corrente:

  • contratto di apertura di credito
  • estratti conto scalari/trimestrali

b)Per mutuo:

  • contratto di mutuo
  • piano di ammortamento
  • documento di sintesi

c) Per leasing e finanziamento/cessione del quinto:

  • contratto di leasing o finanziamento/cessione
  • documento di sintesi

12. QUALI SONO I VIZI CONTESTABILI:

  • Usura (l.108/96, art. 644 cp, art. 1815 co 2)
  • ultralegalità
  • valute
  • anatocismo
  • commissioni occulte
  • cms
  • indeterminatezza

13. QUALI SONO GLI OBIETTIVI DELL’AZIONE DI CONTESTAZIONE DEL CREDITO:

  • bloccare la banca o la finanziaria
  • diminuzione debito/ saldo e stralcio
  • recupero somme
  • opposizione a decreto ingiuntivo
  • evitare il piano di rientro
  • agire in caso di revoca dell’affidamento
  • proteggere i fideiussori
  • sospensione azione esecutive(anche con case all’asta)
  • rimessione in bonis di società fallite

14. QUALI RISULTATI POSSO OTTENERE?

  • da 500.000 a 150.000 per un mutuo ipotecario
  • da 300.000 a 70.000 per un affidamento in conto corrente
  • da 240.000 a 50.000 per un mutuo ipotecario
  • da 70.000 a 33.000 per un mutuo ipotecario
  • da 26.000 a 3.000 per un finanziamento e le spese legali
  • da 34.000 a 11.000 per una cessione del quinto

15. QUAL E’ IL MIGLIOR PERIODO DELL’ANNO PER PROPORRE UN SALDO E STRALCIO?

  • sicuramente la fine dell’anno in quanto le banche, per chiudere il budget, cedono maggiormente.

16. COSA VERIFICARE DOPO IL SALDO E STRALCIO?

– la rinuncia o l’estinzione di possibili procedure giudiziali di recupero del credito per decreto ingiuntivo o pignoramento;

– la cancellazione dell’eventuale segnalazione presso le banche dati Crif o Cerved;

 

Se anche tu hai problemi nei pagamenti e vuoi chiudere a saldo e stralcio ottenendo la massima riduzione ed evitando di fare causa

contattaci qui www.debitobancario.it/contatti o scrivici a info@debitobancario.it

Individueremo la migliore strategia possibile in funzione delle circostanze che si verificheranno e delle tue disponibilità economiche.

 

152 Comments

  1. giuseppe creta
    • Victor amaya
      • Debito Bancario
  2. claudio severi
    • Debito Bancario
  3. giulio
    • Debito Bancario
  4. Giuseppe
    • Debito Bancario
  5. deris
  6. Sabrina
    • Debito Bancario
  7. giovanni
    • Debito Bancario
  8. CARLO MARZOCCHELLA
    • Debito Bancario
  9. pasquale
    • Debito Bancario
  10. vito
    • Debito Bancario
      • vito
      • Debito Bancario
  11. Prundu Iulia
  12. carlo t.
    • Debito Bancario
  13. santiago
    • Debito Bancario
  14. anna
    • Debito Bancario
  15. Anna
    • Debito Bancario
      • Anna
      • Debito Bancario
  16. Anna
  17. letizia
    • Debito Bancario
  18. Pasqualino
    • Debito Bancario
  19. Paolo antonio
    • Debito Bancario
  20. Anonima
    • Debito Bancario
  21. Anonimo
    • Debito Bancario
  22. Alessandro
    • Debito Bancario
  23. Maria Gioia
  24. Leonardo
    • Debito Bancario
  25. Andrea P.
    • Debito Bancario
  26. Gianluca
    • Debito Bancario
  27. MARINELLA
    • Debito Bancario
  28. Valerio
    • Debito Bancario
  29. antonello
    • Debito Bancario
  30. Alessio Carollo
    • Debito Bancario
  31. vitalba
    • Debito Bancario
  32. antonio
  33. Claudio
    • Debito Bancario
  34. Matteo
  35. Flora
    • Debito Bancario
  36. stella
  37. Claudio mattia
    • Debito Bancario
  38. monos
  39. Iiritano Cinzia
    • Debito Bancario
  40. vittorio scalone
  41. vittorio scalone
  42. Salvatore
    • Debito Bancario
  43. tamara
  44. Fabio
    • Debito Bancario
  45. riccardo
    • Debito Bancario
  46. Livio
    • Debito Bancario
  47. rocco
    • Debito Bancario
  48. Marco
    • Debito Bancario
  49. Alessia
  50. Ale
  51. Lina
  52. Glo
  53. Barbara
    • Debito Bancario
  54. Denis
  55. Denis
    • Debito Bancario
  56. SIMONE
    • Debito Bancario
  57. CLARA
    • CLARA
    • Debito Bancario
  58. Gaetano
    • Debito Bancario
  59. giovanni
    • Debito Bancario
  60. piero
    • Debito Bancario
  61. Higor
    • Debito Bancario
  62. david
    • Debito Bancario
  63. Giuseppe
    • Debito Bancario
  64. Angela
  65. Roberta
    • Debito Bancario
  66. Roberta
  67. Roberto
    • Debito Bancario
  68. Roberto
    • Debito Bancario
  69. Marco
    • Debito Bancario
  70. Marco
  71. MarcoT

Leave a Reply