Quante volte ti è capitato di rientrare a casa e trovare nella cassetta delle lettere un avviso di raccomandata in giacenza? Ansia, panico. Ti chiedi: “Cosa vorranno mai dire questi codici raccomandata”?

L’avviso che riceviamo a casa non riporta mai il mittente di chi invia la raccomandata e a quel punto, con molta paura, si inizia a pensare sempre alla peggiore delle ipotesi.

 

Tuttavia, per eliminare ogni dubbio, è possibile analizzare dei piccoli indizi che ci permettono di capire, o meglio, intuire il contenuto della raccomandata che ci è stata inviata al nostro domicilio. 

 

Tra questi ci sono i codici raccomandata. Vediamo subito insieme cosa sono ma prima di procedere, facciamo un passo indietro per capire cos’è esattamente una lettera raccomandata.

 

Ti potrebbe interessare anche: Raccomandata non ritirata, cosa accade se non si ritira e quali sono le conseguenze

 

Cos’è una raccomandata? Come funzionano i codici raccomandata?

posta raccomandata e codici

La posta raccomandata è una spedizione postale particolare che si avvale del servizio accessorio di “raccomandazione”.

La raccomandazione, dunque, è un tipo di servizio che offre la possibilità di usufruire di una numerazione univoca degli oggetti della spedizione; numerazione che viene inserita anche all’interno di appositi registri con lo scopo di evitare furti o smarrimenti accidentali.

È proprio per questo motivo che colui che riceve la raccomandata, cioè il destinatario, deve essere identificato con assoluta certezza nel momento in cui avviene la consegna da parte del portalettere. 

Se per un qualsiasi problema esso sia impossibilitato nel ricevere la lettera in questione è obbligato a delegare un’altra persona affinché possa prendere in carico il ritiro della stessa.

Codice della raccomandata

Ogni avviso di giacenza che viene lasciato nella buca delle lettere contiene un codice a barre unico e identificativo della relativa raccomandata. I primi due numeri del codice permettono l’identificazione del tipo di raccomandata, mentre i numeri restanti sono stati generati in modo automatico.

È estremamente importante conoscere i primi numeri del codice raccomandata perché questo ci permetterà di capire e riconoscere chi si “nasconde” dietro l’invio di quella misteriosa lettera. 

Niente panico quindi! Prima di recarci all’ufficio postale per ritirare la busta raccomandata, possiamo già scoprire il misterioso mittente.

Procediamo quindi con la presentazione di alcune prime informazioni che ci possono aiutare a identificare il contenuto di una raccomandata.

Codice della raccomandata
Codice della raccomandata

Avviso di giacenza: di che colore è?

Quando il portalettere tenta di consegnarci una lettera raccomandata, ma in casa non trova nessuno è sua premura lasciare all’interno della cassetta delle lettere “l’avviso di giacenza”.

Con l’avviso di giacenza ci viene comunicato il tentato recapito della corrispondenza e quindi il non aver trovato in casa il destinatario della lettera.

Sull’avviso di giacenza non è possibile trovare il nome del mittente che invia la raccomandata e neanche l’oggetto del recapito. 

L’unica cosa che è possibile trovare su questo piccolo foglio è il codice identificativo con il quale vengono numerate tutte le diverse tipologie di raccomandate.

Ogni codice corrisponde a un diverso tipo di raccomandata.

Ma quindi, come capire cosa contiene la raccomandata analizzando il primo indizio, cioè l’avviso di giacenza?

L’avviso di giacenza si può presentare in due diversi colori:

  1. avviso di giacenza bianco;
  2. avviso di giacenza verde.

L’avviso di giacenza è bianco se riguarda solo la semplice notifica di mancata consegna di documentazioni.

Mentre, l’avviso di giacenza è di colore verde se al suo interno sono contenute multe o atti giudiziari che provengono dal Tribunale o che sono stati notificati da soggetti privati come gli avvocati.

Negli ultimi periodi però, viene utilizzata sempre più la busta bianca per indicare una raccomandata rispetto ai cartoncini colorati utilizzati maggiormente in precedenza.

Proprio per questo per riuscire a capire chi è il mittente della raccomandata e cosa contiene al suo interno è più utile e affidabile saper leggere e riconoscere i codici raccomandata.

Avviso di giacenza: di che colore è? Avviso di giacenza bianco o verde
Avviso di giacenza: di che colore è?

 

Quali sono i codici raccomandata più importanti?

Codici raccomandata

 

Qui di seguito potrai trovare i codici raccomandata più utilizzati per l’invio delle lettere. Non si tratta del codice completo ma solo delle prime cifre del codice utilizzate per differenziare le diverse tipologie di comunicazione e che ci permettono di risalire al mittente e al contenuto.

 

Codici 12, 13, 14, 15, 151, 152, 1513, 1514, 1515

 

Quando sulla raccomandata troviamo uno di questi codici possiamo stare tranquilli, si tratta di una raccomandata semplice.

 

Al suo interno quindi non troveremo nulla riguardo multe, cartelle esattoriali di Equitalia o altri atti giudiziari, ma troveremo una semplice documentazione inviata tramite posta raccomandata.

 

Codici 75, 76, 77, 78, 79

 

Se la raccomandata riporta uno di questi codici molto probabilmente al suo interno vi è una multa o un atto giudiziario di qualche genere come un provvedimento notificato dal Tribunale.

 

È probabile anche trovare comunicazioni in generale inviate dall’Agenzia delle Entrate che possono riguardare dei controlli sulle dichiarazioni dei redditi.

 

Codici 608, 609

 

Le raccomandate che riportano uno dei due codici, indicano una comunicazione da parte di un Ente Pubblico il quale avvisa della notifica di un proprio atto.

 

Codici 612, 614, 0693

 

Banche, Istituti di Credito e Poste. Le raccomandate con questi codici contengono comunicazioni da parte di questi Enti.

 

Codici 613, 615

 

Se la raccomandata riporta uno dei due codici, la lettera potrebbe essere stata inviata dall’Agenzia delle Entrate o da Poste Italiane per comunicare multe, imposte da pagare oppure semplici comunicazioni.

 

Codice 616

 

Un solo codice raccomandata per identificare diverse comunicazioni, tra queste:

 

  • il mancato pagamento del bollo auto;
  • il richiamo autovettura;
  • la comunicazione da parte della propria compagnia di assicurazione riguardo la gestione di un sinistro;
  • le comunicazioni da parte di Poste Italiane per servizi di carte e conti;
  • il sollecito per il mancato pagamento delle bollette;
  • le comunicazioni da parte dell’Agenzia delle Entrate.

 

Codice raccomandata 648, 649, 669

 

Questi tre codici identificano l’invio di comunicazioni e richieste di pagamento da parte di:

 

  • Agenzia delle Entrate;
  • Banche;
  • Poste Italiane.

 

Al suo interno la raccomandata potrebbe contenere richieste di pagamento, richiami autovettura, solleciti di pagamento per le utenze e carte di credito e bancomat.

 

Codice 665

 

Se nella buca delle lettere troviamo una raccomandata con questo codice, all’interno della lettera troveremo sicuramente comunicazioni da parte della Compagnia Assicurativa sui sinistri stradali.

 

Codici 670, 671, 689

 

Equitalia. Quando la raccomandata riporta uno dei tre codici, la comunicazione è da parte di Equitalia.

 

Codici 63, 65, 630, 650

 

Questi codici identificano atti e comunicazioni inviati dall’INPS.

 

Codice 668

 

Atti giudiziari, multe autostradali, procedimenti amministrativi, mandati di comparazione, richiesta di presenza in Tribunale come testimone, atti riguardanti un processo civile, penale o amministrativo, pignoramento, sfratto o variazione catastale, queste sono le comunicazioni o le notifiche che porta al suo interno la raccomandata con questo codice.

 

Adesso che sai riconoscere i codici delle raccomandate, non andare in panico quando rientrando a casa trovi un avviso di giacenza. 

 

Rilassati, mettiti comodo e risali al contenuto della raccomandata grazie al codice.