Cosa succede quando arriva l'ufficiale giudiziario

Cosa succede quando arriva l’ufficiale giudiziario

Quando arriva l’ufficiale giudiziario, avviene la consegna di documenti di natura giuridica che contengono i provvedimenti decisori di un giudice rivolti a una persona che non ha precedentemente rispettato particolari comportamenti e che, adesso, viene intimato a farlo da un pubblico ufficiale.  

Sicuramente, alla maggior parte delle persone non fa piacere ricevere la sua visita. In fondo, l’ufficiale giudiziario è una figura che rappresenta in toto l’intero sistema giuridico, anche se in forma ausiliaria. Quando arriva, significa che le sue funzioni autonome in campo civile, amministrativo e stragiudiziale sono state completamente autorizzate. 

Ciò che accade quando arriva l’ufficiale giudiziario dipende molto dal contenuto dei documenti che porta con sé e che potrebbero riguardare un pignoramento oppure di un atto giudiziario vero e proprio, che potrebbe intimare al soggetto interessato di presentarsi in tribunale quale testimone in una causa. 

 

Cosa accade quando arriva l’ufficiale giudiziario?

 

All’arrivo dell’ufficiale  giudiziario vi è la notifica di atti che possono riguardare pignoramenti immobiliari presso terzi, precetti, decreti ingiuntivi, atti di citazione, sentenze o ordinanze di sfratto. Il destinatario, alla sua presenza, non ha altra scelta che accettare quanto gli è stato recapitato. Da parte sua, l’ufficiale giudiziario certificherà l’avvenuta consegna. 

Se l’ufficiale giudiziario appena arrivato consegna una busta di colore verde, siamo di fronte ad un vero e proprio atto giudiziario, ma a volte contiene soltanto l’invito a comparire in tribunale quale testimone in una causa. 

Potrebbe però accadere che l’ufficiale giudiziario sia stato autorizzato a effettuare pignoramenti mobiliari oppure sfratti. Per quanto riguarda il pignoramento immobiliare, presentandosi presso il domicilio del soggetto interessato, individuerà i beni papabili di pignoramento, ossia in grado di essere venduti o liquidati molto velocemente e che corrispondono al debito da soddisfare. 

Nel caso in cui l’ufficiale giudiziario arrivi senza preventivo non accade nulla, poiché non è obbligato a comunicare il suo arrivo preventivamente. In altre parole, il pignoramento viene posto in essere direttamente e senza notificare un atto specifico. Ovviamente, il debitore ha tempo fino a 10 giorni per saldare quanto dovuto. 

Quando l’ufficiale giudiziario si presenta per protesti, diffide, intimazioni o con una messa in mora formale da parte del creditore, non farà altro che consegnare all’interessato uno degli atti di cui sopra e redigerà un documento scritto in cui sono sintetizzati fatti, dichiarazioni o operazioni avvenuti in sua presenza in modo da essere costituiti come prova. 

 

L’arrivo dell’ispettore giudiziario può essere ignorato?

Se l’atto non potrà essere consegnato direttamente nelle sue mani o in quelle di una terza persona, una sua copia viene depositata presso la Casa Comunale o, in alternativa, presso l’Ufficio Postale nel caso in cui la notifica avviene per posta. 

In questo caso, sarà premura dell’ufficiale giudiziario affiggere un avviso in busta chiusa e sigillata sulla porta dell’abitazione o ufficio o azienda in cui lavora. 

 

Lascia un commento