RIENTRO FIDO BANCARIO: COME POSSO EVITARE DI PAGARE?

RIENTRO FIDO BANCARIO: COME POSSO EVITARE DI PAGARE?

www.debitobancario.it

 

 

Hai avuto un conto corrente affidato e la banca ti ha chiesto di rientrare del fido ma tu non hai la liquidità necessaria per poter affrontare un piano di rientro?

 

Leggi qui ti spiego qual è la soluzione.

 

Sempre più spesso, le banche stanno revocando gli affidamenti bancari, anche ad aziende con cui hanno avuto un rapporto duraturo negli anni.

La difficoltà di circolazione del denaro e di riscossione dei crediti in questo periodo sta mettendo in ginocchio la maggior parte delle aziende italiane.

Se anche la tua azienda sta affrontando questa difficoltà, devi sapere che:

 

molto probabilmente sul tuo conto corrente sono presenti delle anomalie bancarie.

 

COSA PUOI FARE RILEVANDO LE ANOMALIE BANCARIE?

– Puoi contestare il credito della banca non permettendo un veloce recupero

– Puoi bloccare la banca per qualche anno in attesa di una decisione del giudice o di una eventuale trattativa

– puoi ridurre il debito chiudendo a saldo e stralcio

– puoi recuperare degli importi, nel caso in cui tu sia a credito

– puoi evitare di subire un decreto ingiuntivo

 

Anche i fideiussori verranno in questo modo tutelati

LE PRINCIPALI ANOMALIE BANCARIE RILEVABILI NEI CONTI CORRENTI SONO:

QUALI SONO I PASSI NECESSARI DA FARE?

  1. Inviare i documenti necessari per verificare la presenza di anomalie bancarie ed in particolare di usura attraverso una preanalisi gratuita al sito debitobancario.it
  2. verificata la presenza di anomalie, è necessaria la redazione di una perizia econometrica
  3. diffidare la banca contestando la presenza di anomalie
  4. accordo o eventuale causa in base alla tua situazione

 

QUALI DOCUMENTI OCCORRONO PER LA PREANALISI GRATUITA UN CONTO CORRENTE AFFIDATO ?

–  contratto di apertura di credito,

–  estratti conto a scalare trimestrali e mensili;

 

Abbiamo incontrato centinaia di imprenditori in questa situazione, capiamo il tuo stato d’animo.

Sappiamo come ci si sente ma soprattutto SAPPIAMO COME AIUTARTI.

Lascia un commento