Quali sono i beni che possono essere pignorati?

Quali sono i beni che possono essere pignorati?

Il pignoramento è l’atto con cui il creditore espropria il debitore dei beni in suo possesso perché non ha rispettato gli accordi (come, per esempio, pagare il debito). Per evitare però che il creditore possa approfittarne i beni non gli vengono restituiti direttamente ma vengono venduti all’asta. Per cui il creditore otterrà la somma derivante dalla vendita dei beni. Ma quali sono i beni che possono essere pignorati? Possono essere diversi e a tal fine sono stati raggruppati in tre macro-aree: beni mobiliari, beni immobiliari o beni di terzi.

Quanti tipi di pignoramento possono essere applicati?

Esistono infatti 3 tipi di pignoramento:

  • Mobiliare, cioè si pignorano i beni mobili come i gioielli o gli oggetti di valore, il pc, il telefono, il divano, la televisione, il contenuto della cassaforte, gli arredi, gli oggetti di pregio artistico etc;
  • Pignoramento immobiliare, ovvero vengono pignorati i beni in comproprietà con altre persone come parcheggi, ville, appartamenti, case, box auto, terreni etc;
  • Pignoramento presso terzi, ovvero i beni appartenenti a terzi soggetti ma che passano materialmente nelle mani del debitore, come il conto corrente, lo stipendio, i canoni di affitto, la pensione

Sapere in anticipo il tipo di pignoramento

Il debitore non può in alcun modo sapere anticipatamente che sarà sottoposto ad un tipo di pignoramento, dato che si tratta di una scelta del creditore. Il debitore infatti ne prenderà atto solo quando riceverà la notifica dell’atto di pignoramento, preceduto dall’atto di precetto tramite ufficiale giudiziario, ovvero l’avvertimento che il debitore ha 10 giorni a disposizione per pagare tutte le spese. Se trascorrono 90 giorni dal precetto il pignoramento non può essere più avviato, fuorché non ci sia un altro atto di precetto.

Quali sono i beni che posso essere pignorati

A questo punto non resta che capire quali beni possono essere pignorati. Innanzitutto i beni mobiliari, che vengono facilmente venduti dall’Istituto Vendite Giudiziarie. Generalmente l’ufficiale giudiziario tende a pignorare i beni che hanno più valore e possano essere venduti con più facilità: quadri, device, tappeti, gioielli etc.

Immobili sottoposti a pignoramento: quali sono

Sono pignorabili anche i beni immobili come case, edifici, costruzioni di vario tipo, terreni, sorgenti, bagni, edifici galleggianti, mulini. Il pignoramento decade solo se la casa è sottoposta a fondo patrimoniale, eccetto se il debito è stato contratto per fronteggiare esigenze familiari.

Lascia un commento