codice di condotta bancaria

Codice di Condotta: cos’è e cosa contiene

In questo articolo parliamo del codice di condotta in generale per chiarire esattamente a cosa serve questo documento. Ma è ovvio che visto che si tratta di un documento direzionale aziendale questo viene utilizzato anche dalle banche ed è creato apposta per far si che le banche e i propri operatori si attengano a determinate linee guida nel trattamento del rapporto tra Banca e debitore o comunque cliente bancario.

Il codice di condotta, detto anche codice etico morale, è un documento facoltativo che le aziende presentano ai dipendenti al momento dell’assunzione contenete le regole e norme di comportamento che tutti i lavoratori devono osservare. Spesso la peculiarità di ogni impresa non permette di adottare regole uniformi per tutte, ma bisogna adattarle alle esigenze specifiche e alla tipologia di attività svolta.

Le norme di comportamento possono riguardare sia l’aspetto etico che quello morale, in particolare si riferiscono all’onestà, la trasparenza, l’uguaglianza, la riservatezza, la diligenza, la tutela dell’ambiente e delle persone.

 

Cos’è il Codice di Condotta

Spesso le imprese (in questo caso le Banche e tutti gli istituti che compongono il sistema creditizio e bancario) quando assumono nuovo personale preferiscono sottoporre al neo lavoratore il codice di comportamento con lo scopo di portare a conoscenza quali sono le norme di comportamento e condotta da tenere durante l’orario d lavoro. Si tratta di norme che toccano sia la sfera personale indicando l’atteggiamento giusto da assumere durante il lavoro, come la diligenza e la correttezza, ma anche di norme a livello interpersonale, cioè come rapportarsi verso i colleghi e i superiori. 

Il codice di condotta serve non solo a dare un’immagine positiva dell’azienda verso l’esterno, ma soprattutto serve internamente al fine di mantenere un buon livello di convivenza con i colleghi dal punto di vista del rispetto, dell’educazione e della collaborazione al fine di svolgere il proprio lavoro in un ambiente sereno e rispettoso e quindi anche più produttivo.

Per aiutare a comprendere e rispettare le norme del codice etico morale ci sono dei responsabili che fanno parte del dipartimento di risorse umane, il loro compito è quello di fare informazione sulle regole previste dal codice e sugli eventuali provvedimenti e sanzioni prese in caso violazione. 

 

Cosa contiene il Codice di Condotta

Abbiamo detto che il codice di condotta contiene norme morali, etiche e di comportamento in generale, nello specifico contiene tre sezioni così suddivise:

  • La regolamentazione nazionale, fa riferimento al contratto nazionale di categoria e la Codice Civile;
  • Le regole etiche e sociali che l’azienda stabilisce in riferimento ai comportamenti da assumere durante il lavoro, le sanzioni previste e come si svolge il controllo sull’osservanza delle norme;
  • Le attività di promozione delle regole previste al fine di far conoscere a tutti i dipendenti il codice.

Dare delle regole e far sì che si rispettino aiuterà sicuramente l’azienda a gestire al meglio il personale e a far interagire i vari profili professionali dai vertici più alti fino al livello meno elevato, il risultato sarà sicuramente una maggiore armonia e propensione alla collaborazione basato sul rispetto reciproco.

Lascia un commento