LA CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA NEI CONTRATTI DI MUTUO

 

www.debitobancario.itNei contratti di mutuo, soprattutto quelli più recenti, le banche usano inserire la c.d. CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA CONTRO L’USURA secondo il dettato normativo della legge 108/96.

 

Con questa clausola la banca in pratica ci dice che se il tasso di mora pattuito va a superare il tasso soglia d’usura questo verrà automaticamente ricondotto entro i limiti previsti dalla legge 108/96.

 

In tal modo si pone un limite percentuale oltre il quale la banca non applicherà il tasso di mora.

 

La formula è più o meno questa :

 

…“qualora il tasso di interesse di mora dovesse superare o violare la legge 108/96, esso si intenderà automaticamente sostituito dal tasso di volta in volta corrispondente al limite massimo consentito dalla legge”…

 

Questa clausola di salvaguardia  è però in odore di VESSATORIETA’ e ILLEGITTIMITA’!!!

 

La banca dice…”intanto PATTUISCO un mutuo con interessi di mora usurari poi se paghi in ritardo e di fatto non te li adeguo entro i limiti stabiliti dalla legge sono comunque garantito dalla clausola di salvaguardia…la mia intenzione non era sforare i tassi consentiti visto che l’ho SCRITTO nel contratto…”

 

Bhè ci sembrano mezzi a dir poco artificiosi….

 

Vai ora al sito www.debitobancario.it, controlla con il calcolatore i tassi che ti sono stati applicati dalla banca oppure inviaci la documentazione e provvederemo ad effettuare una PREANALISI GRATUITA in brevissimo tempo!! www.debitobancario.it

Lascia un commento