COSTITUZIONE DI MUTUO FONDIARIO PER RIPIANARE DEBITI PRECEDENTI! NULLO! DECRETO INGIUNTIVO BLOCCATO!!!!!

www.debitobancario.itCi troviamo a Busto Arsizio, l’Amministratore e fideiussore di due società riceve la notifica di un DECRETO INGIUNTIVO dalla banca.

Si OPPONE

Sospesa la procedura esecutiva!

 

OGGETTO della questione è un CONTRATTO DI MUTUO FONDIARIO a 36 mesi con contestuale CONCESSIONE DI IPOTECA per una somma pari ad euro 341.000.

 

IMPORTANTE!!!! Le società avevano precedenti scoperti di c/c nei confronti dello stesso istituto rispettivamente di euro 53.601,7 e di euro 234.000.

 

L’ amministratore chiede la sospensione del Decreto Ingiuntivo proprio per la NULLITA’ di questo mutuo fondiario in quanto la “vera causa” dello stesso sarebbe la COSTITUZIONE di una GARANZIA su posizioni debitorie PREESISTENTI verso la stessa banca mutuante e NON QUELLA DI FINANZIAMENTO come dovrebbe essere!!

 

Quelle somme “ricevute in prestito” in realtà sono servite a COPRIRE LE PASSIVITA’, debiti, che già esistevano nei confronti della banca!!!!!

 

Secondo il Tribunale SUSSISTONO GRAVI MOTIVI tali da sospendere la procedura esecutiva

 

Infatti è necessario verificare SE LA SOMMA EROGATA A TITOLO DI MUTUO SIA IN REALTA’ CONFLUITA SUI CONTI CORRENTI RICHIAMATI PER RIPIANARNE L’ESPOSIZIONE, quindi di fatto per ripagare gli scoperti!!!

 

In tal modo ci sarebbe un “USO ANOMALO E DISTORTO” delle somme concesse a titolo di mutuo fondiario perché il finanziamento fondiario sarebbe stato effettuato dalla banca con il solo scopo di ESTINGUERE UN PRECEDENTE DEBITO CHIROGRAFARIO verso la stessa banca.

 

Devi sapere che un credito “chirografario” NON E’ COPERTO DA ALCUNA GARANZIA per la banca, di conseguenza concedendo un mutuo fondiario CON GARANZIA IPOTECARIA allo stesso soggetto già debitore la banca, e solo la banca, ottiene DUE VANTAGGI:

 

1- Rientra del credito precedente che aveva con la società

 

2- Non concede di fatto un finanziamento perché la somma non entrerà mai nella disponibilità materiale della società, non c’è passaggio di denaro – LA SOCIETA’ NON VEDRA’ MAI QUESTI SOLDI- ma anzi RAFFORZA IL PROPRIO CREDITO costituendo UN’IPOTECA come GARANZIA REALE!!!!!

 

Insomma un contratto così concluso è NULLO!!!!!!!!!

 

IL DECRETO INGIUNTIVO NON PRODURRA’ EFFETTI

Tutta la procedura esecutiva deve essere sospesa!!!

 

Se anche a te il direttore della banca sta proponendo di accendere un Mutuo con Concessione di Ipoteca solo per pagare i tuoi debiti precedenti allora FERMATI e ASSOLUTAMENTE NON FIRMARE!

 

E’ una pratica VIETATA e ILLEGITTIMA

 

Se invece il guaio è stato già fatto non preoccuparti!!!!!…a soffrirne le conseguenze sarà solo la Banca!!!

 

Per avere più dettagli e per sapere come muoverti nella giusta direzione contatta Debito Bancario.

 

 

Leave a Reply